Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
19 Settembre 2014

AFRICA/NIGERIA – ( 19 Settembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

AFRICA/NIGERIA – Sono 25 le città in mano a Boko Haram: la denuncia del Vescovo di Maiduguri

Abuja (Agenzia Fides) – Boko Haram ha preso il controllo di 25 città nel nord-est della Nigeria: lo ha affermato Sua Ecc. Mons. Oliver Dashe Doeme, Vescovo di Maiduguri, la capitale dello Stato del Borno minacciata dall’avanzata del gruppo islamista. Mons. Doeme, che è stato costretto a rifugiarsi insieme a migliaia di fedeli nella parrocchia Santa Teresa di Yola, nello Stato di Adamawa (vedi Fides 15/9/2014), ha tracciato un bilancio dell’azione di Boko Haram nel corso della riunione della Conferenza Episcopale a Warri, nel Delta del Niger.
In una dichiarazione di cui è pervenuta copia all’Agenzia Fides, il Vescovo di Maiduguri (la cui diocesi comprende gli Stati di Borno, Yobe e alcune aree di quello di Adamawa, dove sono più intense le azioni di Boko Haram) ha affermato che le devastazioni compiute dalla setta islamista nell’ultimo mese possono essere comparabili a quelle commesse dall’ISIL in Iraq e Siria.
“Migliaia di persone sono state costrette a rifugiarsi nelle grotte sulle montagne o nelle foreste; quei pochi che sono riusciti a fuggire sono assistiti dagli amici a Maiduguri, Mubi e Yola. Migliaia sono fuggiti in Camerun e vivono in condizioni miserevoli”.
Mons. Doeme sottolinea l’armamento sofisticato del quale si è dotato il gruppo islamista negli ultimi mesi (mezzi blindati, armi anticarro e antiaeree, munizioni in quantità) mentre accusa i militari regolari di essere rimasti “tiepidi” di fronte alla minaccia rappresentata dalla setta.
Il Vescovo nota infine che sebbene le violenze di Boko Haram colpiscano sia i cristiani che i musulmani, “c’è un sottofondo religioso nell’intero problema (…). Possiamo essere timorosi, rimanere silenti e incapaci di parlare di un piano per islamizzare il nord della Nigeria o l’intera Nigeria. Ma quello a cui stiamo assistendo nel Nord Adamawa, è una conferma chiara del dispiegarsi di questa agenda” ha concluso Mons. Doeme.
L’esercito ha affermato negli ultimi giorni di avere inflitto pesanti perdite a Boko Haram, al punto che, secondo le autorità, la setta islamista starebbe progettando una serie di attentati in altri Stati nigeriani per distogliere l’attenzione dalle perdite subite nel nord-est. (L.M.) (Agenzia Fides 19/9/2014)

Il testo completo si trova su:
 

http://www.fides.org/it/news/55965-AFRICA_NIGERIA_Sono_25_le_citta_in_mano_a_Boko_Haram_la_denuncia_del_Vescovo_di_Maiduguri#.VBw1tFfp9mg