Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
19 Gennaio 2012

AFRICA/SUDAN – ( 19 Gennaio )

I due sacerdoti rapiti stanno bene, si tenta un negoziato per il loro rilascio
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Khartoum (Agenzia Fides) – “Sappiamo che i due sacerdoti sono in buone condizioni e che probabilmente sono detenuti in un luogo nei pressi della frontiera tra Nord e Sud Sudan” dicono all’Agenzia Fides fonti dell’Arcivescovado di Khartoum I due sacerdoti, padre Joseph Makwey, quarant’anni, e padre Sylvester Mogga, trentacinque, sono stati rapiti la sera di domenica 15 gennaio dalla parrocchia di Santa Josephine Bakhita, a Rabak, una località a 260 kilometri a sud di Khartoum (vedi Fides 18/1/2012) “Questo pomeriggio si terrà una riunione per decidere l’invio di una delegazione per negoziare con i rapitori il rilascio dei due sacerdoti” affermano le fonti di Fides, che confermano che i rapitori apparterrebbero ad una milizia sudista anti-governativa (che agisce contro il governo di Juba). Il Sud Sudan accusa Khartoum di appoggiare alcune milizie sudiste, mentre il nord Sudan accusa a sua volta Juba di fornire aiuto ad alcuni gruppi armati che operano negli Stati del nord alla frontiera con il Sud. (L.M.) (Agenzia Fides 19/1/2012)

Il testo completo si trova su:


http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=38216