Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
4 Febbraio 2020

ASIA/INDONESIA – (4 Febbraio 2020)

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

ASIA/INDONESIA – Il paese ricorda Wahid, leader musulmano, promotore del dialogo e amico dei cristiani

martedì, 4 febbraio 2020 dialogo   islam   cristianesimo   pace  

Giacarta (Agenzia Fides) – “Gli sforzi di Wahid per stabilire relazioni interreligiose e per promuovere la pace nelle regioni indonesiane agitate da conflitti, saranno ricordati nella storia della nazione”, afferma in una nota inviata a Fides Mathews George Chunakara, segretario generale della Conferenza cristiana dell’Asia (CCA) ), organizzazione ecumenica presente in Indonesia. Con questo spirito i cristiani indonesiani ricordano con affetto Salahuddin Wahid, importante religioso musulmano, promotore del dialogo e della democrazia in Indonesia, scomparso il 2 febbraio a Giacarta, all’età di 72 anni. Conosciuto per il suo impegno nel promuovere la tolleranza, l’armonia e la cooperazione interreligiosa, Wahid era a capo della più grande organizzazione musulmana dell’Indonesia, la “Nahdlatul Ulama” (NU) che conta oltre 80 milioni di membri. Salahuddin “Gus Sholah” Wahid, luminare del movimento islamico per la pace e la riconciliazione, era anche capo della “Associazione indonesiana per gli intellettuali musulmani” e il vicepresidente della Commissione nazionale per i diritti umani in Indonesia.
Mathews George Chunakara aggiunge che l’impegno di Wahid nel riconoscere la pluralità religiosa e l’armonia comunitaria è servito da modello per altri leader religiosi asiatici, al fine di rafforzare l’armonia religiosa in tutta l’Asia. L’Arcivescovo protestante indonesiano Willem T.P. Simarmata, moderatore della CCA, rileva: “Il nostro Paese ha perso un grande studioso islamico e un rispettato leader religioso. Il suo impegno e contributo nella difesa della tolleranza religiosa saranno ricordati dalle generazioni future”,
Molto attivo sul pino della risoluzione dei conflitti, Wahid ha svolto un ruolo cruciale nel promuovere la pace nella provincia indonesiana della Papua occidentale in collaborazione con il Consiglio dei Vescovi della Papua. Si è inoltre adoperato Ha contribuito a risolvere i conflitti religiosi nelle regioni delle Molucche e di e Central Sulawesi e ha anche indagato sulle violazioni dei diritti umani a Timor Est.
Wahid ha dato priorità alla riconciliazione e all’unità rispetto a tutto il resto, ricordano i leder cristiani.
Lo statista – affermano – era noto per l’atteggiamento di compassione e solidarietà verso le minoranze religiose indonesiane, in particolare verso i cristiani.
Wahid è stato sepolto il 3 febbraio all’interno del collegio islamico Tebuireng a East Java, Indonesia.
L’Indonesia, paese musulmano più popoloso al mondo, con 270 milioni di abitanti, all’87% musulmani, il 9% cristiani (tra i quali 7 milioni cattolici), 1,7% indù e altre minoranze religiose buddiste e animiste. (SD-PA) (Agenzia Fides 4/2/2020).

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.fides.org/it/news/67339-ASIA_INDONESIA_Il_paese_ricorda_Wahid_leader_musulmano_promotore_del_dialogo_e_amico_dei_cristiani