Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
16 Febbraio 2018

ASIA/PAKISTAN – (16 Febbraio 2018)

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

ASIA/PAKISTAN – Attacco a una chiesa: i cristiani perdonano gli aggressori

venerdì, 16 febbraio 2018 minoranze religiose   violenza   discriminazione   islam   cristianesimo   estremismo   diritti umani   pace   giustizia  
PAKISTAN

AG
I cristiani feriti

Karachi (Agenzia Fides) – Dopo un’aggressione, la risposta è stata il perdono. Il Pastore Samson Ashiq che guida la comunità dei fedeli della “Chiesa delle Assemblee di Dio” – tra le denominazioni evangelicali presenti in Pakistan – nel distretto di Malir, nell’area di Karachi, ha firmato un documento ufficiale perdonando alcuni musulmani che l’11 febbraio hanno aggredito la comunità cristiana subito dopo la liturgia domenicale. Il Pastore ha riferito a Fides: “Il documento è stato firmato nella stazione di polizia tra i funzionari della Chiesa e gli oppositori, per risolvere la questione. Come cristiani dobbiamo perdonare quanti ci feriscono: a questo ci invita in modo speciale il tempo di Quaresima. Vogliamo promuovere riconciliazione e armonia”.
Il Pastore Samson Ashiq ha raccontato a Fides dell’incidente: “Uno dei nostri fedeli era salito sul tetto della chiesa con alcuni operai per costruire una croce sull’edificio, che è piuttosto nuovo. Secondo alcuni musulmani, i giovani cristiani stavano spiando nelle case dei musulmani, disonorando le loro famiglie. A quel punto si è verificato un litigio. Mi sono scusato con i membri della comunità musulmana, spiegando che si trattava di un malinteso. E non mi aspettavo una aggressione”.
Lo scontro è avvenuto domenica, 11 febbraio, subito dopo la preghiera domenicale. Faysal Inayat, uno dei fedeli feriti, ha raccontato a Fides: “Eravamo in chiesa per la liturgia domenicale quando alcuni uomini musulmani hanno bloccato il cancello della chiesa con le motociclette. Non permettevano alle persone di andare a casa e hanno molestato alcune donne fuori dal cancello della chiesa”. Ne è nato uno scontro fisico e durante la rissa sette cristiani sono stati feriti seriamente. I musulmani sono anche entrati in una casa, malmenando un uomo e una donna con bastoni di legno. Il Pastore ha chiamato la polizia che ha sedato la rissa e portato i feriti all’ospedale per il primo soccorso. I leader della chiesa hanno presentato una denuncia alla polizia.
La chiesa, di recente costruzione, ha aperto i battenti a dicembre 2017. Alcuni fondamentalisti non hanno gradito la presenza del nuovo luogo di culto cristiano e hanno incoraggiato l’aggressione. Noman Peter, operatore della Commissione nazionale di “Giustizia e pace” del Pakistan, che ha visitato il luogo, ha dichiarato a Fides “È molto significativo che la questione si sia risolta e che i cristiani abbiano perdonato gli aggressori. Speriamo e preghiamo perchè tutto vada bene e vi siano buone relazioni in futuro”. (AG) (Agenzia Fides 16/2/2018)

AG
La Chiesa delle assemblee di Dio a Malir (Karachi)

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.fides.org/it/news/63761-ASIA_PAKISTAN_Attacco_a_una_chiesa_i_cristiani_perdonano_gli_aggressori