Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
23 Marzo 2018

ASIA/PAKISTAN – (23 Marzo 2018)

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

ASIA/PAKISTAN – “Giornata nazionale del Pakistan”: musulmani e cristiani insieme per la pace

venerdì, 23 marzo 2018 dialogo   ecumenismo   minoranze religiose   libertà religiosa   preghiera   politica   pace   terrorismo   riconciliazione  
PAKISTAN

Ncide
Leader religiosi cristiani e musulmani insieme per la pace

Lahore (Agenzia Fides) – Musulmani e cristiani insieme per la pace, in preghiera per un futuro fatto di armonia, riconciliazione, prosperità, comune benessere comune: così si celebra oggi, 23 marzo, la “Giornata del Pakistan”, festa nazionale in cui l’intera nazione ricorda la “Risoluzione di Lahore”, approvata il 23 marzo 1940, che sanciva la futura nascita di una nuova nazione per i musulmani dell’India, il Pakistan; e si commemora anche l’adozione della prima Costituzione del Pakistan, approvata il 23 marzo 1956.
Come appreso dall’Agenzia Fides, la Commissione nazionale per il dialogo interreligioso e l’ecumenismo, in seno alla Conferenza episcopale cattolica del Pakistan, guidata da p. Francis Nadeem OFM Cap, ha organizzato a Lahore un incontro di riflessione e preghiera cui hanno preso parte numerosi leader musulmani e cristiani. Durante la celebrazione di preghiera, presieduta dall’Arcivescovo di Lahore, Sebastian Francis Shaw, tutti hanno pregato e si sono impegnati a promuovere l’armonia interreligiosa, la pace e il progresso della nazione. I leader religiosi hanno espresso l’auspicio che le forze armate prevalgano sull’ondata del terrorismo che insanguina il paese e hanno reso omaggio a tutti coloro che, nelle istituzioni, si sforzano e si dedicano o a contrastare l’estremismo, per donare alla popolazione una vita pacifica e libera dalla violenza. Come appreso da Fides, i presenti hanno espresso anche preghiere speciali per la protezione delle minoranze nel paese. “Urge farsi promotori di pace e armonia non solo all’interno delle nostre famiglie ma anche nei nostri quartieri, nelle nostre città, perchè sia rispettata la dignità di tutti e prevalgano la pace e il bene nella nostra società. Dobbiamo essere vigili e restare uniti contro quanti desiderano separarci”, ha rimarcato l’Arcivescovo Shaw. Alla fine dell’incontro tutti i partecipanti hanno recitato la preghiera “Dio fammi strumento della tua pace”, attribuita a San Francesco d’Assisi tenendo candele tra le mani, a simboleggiare il comune sforzo di riconciliazione e unità.
Il giorni precedente, secondo quanto riferito a Fides da p. Nadeem, si è tenuta a Lahore una riunione di bambini cristiani e musulmani, per commemorare la Giornata nazionale del Pakistan. I bambini hanno portato bandiere, poster e cartelloni, realizzati da loro stessi, inneggianti alla pace e all’armonia nazionale. P. Francis Nadeem ha incoraggiato i piccoli a “essere operatori di pace non solo all’interno delle loro famiglie ma anche nelle scuole e per le strade, affinché la pace prevalga nella società”. (PA) (Agenzia Fides 23/3/2018)

Ncide
Bambini cristiani e musulmani insieme per la pace

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.fides.org/it/news/63938-ASIA_PAKISTAN_Giornata_nazionale_del_Pakistan_musulmani_e_cristiani_insieme_per_la_pace