Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
12 Maggio 2015

ASIA/LIBANO – ( 12 MAggio 2015 )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

ASIA/LIBANO – Partiti dei due blocchi sottoscrivono un documento di “Partenariato nazionale” proposto dalla Lega Maronita

Beirut (Agenzia Fides) – Otto Partiti libanesi, legati ad ambedue i blocchi che da anni dominano la scena politica nazionale e la paralizzano con le loro contrapposizioni, hanno accettato di sottoscrivere un documento intitolato “Partenariato nazionale per rafforzare lo stato e contrastare il terrorismo” predisposto e proposto su iniziativa della Commissione politica della Lega Maronita come base per rilanciare il dialogo politico e riattivare le istituzioni paralizzate dalle contrapposizioni e dei veti reciproci. Tra i sottoscrittori del documento figurano anche i rappresentanti del Partito sciita Hezbollah, quelli delle Forze Libanesi, del Partito Futuro e della Corrente Patriottica Libera. Il documento è stato presentato la sera di sabato 9 maggio in una conferenza organizzata all’Hotel Metropolitan di Beirut, dove gli intervenuti hanno anche riferito che il testo verrà presto sottoposto all’attenzione del Patriarca maronita Bechara Boutros Rai.
“Noi, rappresentanti dei Partiti politici citati” si legge nel testo del documento, pervenuto all’Agenzia Fides “affermiamo la nostra appartenenza a un Libano unito e pluralista, e ribadiamo la nostra adesione al partenariato previsto nel documento di intesa nazionale (…) e al rispetto reciproco tra i cittadini, qualsiasi siano le loro differenze religiose, culturali e politiche”. La condivisione di questo terreno comune – sottolinea il documento – “è la via giusta per proteggere il Libano dall’ondata di estremismo e di fanatismo violento che deforma le religioni e colpisce certi Paesi e società, tra cui alcune società arabe”. Nell’incontro, il ministro della Cultura Rony Araigi, rappresentante del Movimento al-Marada, ha fatto riferimento a difficoltà e sofferenze patite in Medioriente dai cristiani, indicandoli come le prime vittime del “caos creativo” perseguito da potenze globali e regionali per ridisegnare a proprio vantaggio gli scenari e i rapporti di forza nell’area mediorientale. (GV) (Agenzia Fides 12/5/2015).

 

Il testo orignale e completo si trova su:

http://www.fides.org/it/news/57610-ASIA_LIBANO_Partiti_dei_due_blocchi_sottoscrivono_un_documento_di_Partenariato_nazionale_proposto_dalla_Lega_Maronita#.VVIGSPBVNSg