Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
11 Settembre 2013

EGITTO – ( 11 Settembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Egitto. Al Azhar: la revisione della Costituzione non sconfesserà l’identità islamica del Paese



L’identità islamica dell’Egitto rimarrà confermata nella Costituzione che uscirà dalla attuale fase di revisione, con il consenso delle Chiese cristiane. Lo ha dichiarato l’Università di Al-Azhar, in un comunicato diramato sabato scorso con cui la più alta istituzione culturale e religiosa dell’Islam sunnita ha dato assicurazione che la revisione in atto del testo costituzionale attualmente in vigore – a forte impronta islamista – non abolirà i riferimenti all’Islam come matrice dell’identità nazionale. In questa fase di emendamento – spiega il comunicato – Al-Azhar concorda con le tre Chiese egiziane sulla necessità di “ottenere una Costituzione che sottolinei l’identità islamica dell’Egitto e dia la priorità alla riconciliazione nazionale, superando considerazioni politiche e di parte”. Quindi, su queste linee orientative generali, i rappresentanti cristiani nel Comitato di revisione costituzionale – chiamato a terminare i lavori entro la fine di ottobre – non faranno opposizione. Nel Comitato di revisione della Costituzione, presieduto dall’ex Segretario generale della Lega Araba Amr Mussa e formato da 50 membri, i rappresentanti cristiani sono tre: il vescovo copto ortodosso Paula (eparchia di Tanta), il vescovo copto cattolico Antonios Aziz Mina e Safwat al-Bayyady, presidente delle comunità evangeliche in Egitto. Al Comitato ha deciso di aderire il partito islamista salafita di Al Nour, mentre sono rimasti fuori i Fratelli Musulmani. (R.P.)

Testo proveniente dalla pagina

 
http://it.radiovaticana.va/news/2013/09/10/egitto._al_azhar:_la_revisione_della_costituzione_non_sconfesser%C3%A0/it1-727247

del sito Radio Vaticana