Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
29 Ottobre 2012

EGITTO – ( 29 Ottobre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Egitto: al via la penultima fase per scegliere il successore di Shenouda III


Inizia oggi in Egitto la penultima fase dei lavori per eleggere il nuovo pope di Alessandria e patriarca della Chiesa copta ortodossa. Dei cinque candidati già selezionati, 2.405 tra laici, monaci, sacerdoti e prelati ne indicheranno tre: tra questi, il prossimo 4 novembre, si sceglierà il successore di Shenouda III, morto lo scorso 17 marzo. Intanto, nella giornata di ieri vi sono stati scontri tra copti e musulmani in un villaggio a sud del Cairo. Un gruppo di islamici ha tentato di impedire ai cristiani locali di entrare in chiesa per partecipare alla messa domenicale. Ne è nato un alterco, nel quale cinque cristiani sono rimasti feriti. I cinque candidati sono: Amba Raphael, 52 anni, vescovo responsabile delle parrocchie del centro del Cairo; Amba Tawadraus, 60 anni, vescovo della diocesi di Behaira; Higoumen Rouphail Afa Mina, 70 anni, del monastero Mina Mari e allievo del patriarca Kyrillos VI, precedecessore del patriarca defunto; Serafini al-Souryani, 53 anni, del monastero dei siriani Dayr al-Souryan, dove era monaco Shenouda III; l’ingumeno Pakhomios, 49 anni, il candidato più giovane, canch’egli proveniente da Dayr al-Souryan. La Commissione elettorale ha iniziato a studiare i fascicoli dei 17 candidati solo il 4 ottobre scorso. Secondo fonti locali, essa avrebbe subito forti pressioni per accelerare la scelta del nuovo capo della Chiesa ortodossa, in modo da affrontare i problemi vissuti in questi mesi dalla comunità copta egiziana. Dopo aver indicato il 24 novembre e il 2 dicembre come date per la seconda e la terza fase elettiva, la scorsa settimana la Commissione ha accelerato ulteriormente i tempi, anticipando a oggi la seconda fase. La cerimonia finale – prevista per il 4 novembre – si terrà nella cattedrale di S. Marco in Abassya, con l’estrazione a sorte di uno dei tre nomi, fatta sull’altare da un bambino (bendato) di non più di nove anni, scelto tra i fedeli. La Chiesa copta conta circa 16 milioni di fedeli in tutto il mondo. Su una popolazione di 80 milioni di persone, in Egitto rappresentano il 10%. (R.P.)
 
Il testo completo si trova su:

http://it.radiovaticana.va/news/2012/10/29/egitto:_al_via_la_penultima_fase_per_scegliere_il_successore_di_shenou/it1-633881