Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
19 Novembre 2012

GAZA – ( 19 Novembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

12:56GAZA: PARROCCHIA LATINA, “L’APOSTOLATO DELLE CHIAMATE”

 

Una telefonata per avere notizie e offrire aiuto e vicinanza. È “l’apostolato delle chiamate” che i religiosi e le religiose dell’Istituto del Verbo incarnato, che guidano la parrocchia latina della Striscia di Gaza (200 fedeli), hanno avviato da sabato pomeriggio per tenere uniti i fedeli e cercare di venire incontro alle loro necessità. È quanto emerge dalla testimonianza (clicca qui) di padre Pablo De Santo, collaboratore del parroco padre Jorge Hernandez che ieri, al quinto giorno di bombardamenti, è rientrato dall’Argentina, dove si trovava per motivi familiari, a Gaza, dai suoi parrocchiani “per non lasciarli soli un giorno in più”. (segue)

12:57GAZA: PARROCCHIA LATINA, “L’APOSTOLATO DELLE CHIAMATE” (2)

 

Dalla testimonianza, resa nota dal Patriarcato latino di Gerusalemme, si apprende che la comunità locale sta bene anche se “la notte tra sabato e domenica è stata la più difficile, fino ad ora. Anche se si era sentito parlare di una tregua, i missili hanno iniziato a fischiare alle 23, e hanno continuato fino alle 7 del mattino. Questa volta, i missili sono caduti anche vicino a dove viviamo. Non ci sono stati danni materiali alla parrocchia o alle case delle suore”. Da sabato pomeriggio “le suore hanno iniziato ‘l’apostolato delle chiamate’: hanno cercato di raggiungere telefonicamente i parrocchiani per chiedere loro come stavano e se avevano bisogno di qualcosa, mettendosi a loro disposizione. La maggior parte delle persone si trova in casa e cerca di uscire il meno possibile. Quelli con cui abbiamo parlato sono molto spaventati e non riescono a dormire la notte”. Per la piccola comunità cattolica di Gaza si è mossa Ats pro Terra Sancta, l’organizzazione non governativa della Custodia di Terra Santa. Ats ha attivato una raccolta solidale sul suo sito, www.proterrasancta.org/it/aiutaci/ o per bonifico bancario Ats ATS – Associazione di Terra Santa Banca Popolare Etica, Iban: IT67 W050 18121010 0000 0122691, Bic Code: CCRTIT2T84A, o ancora tramite bollettino postale su conto corrente postale 756205 intestato a Terrasanta Gerusalemme (causale sostegno cristiani di Gaza).