Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
20 Giugno 2013

GAZA – ( 20 Giugno )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

GAZA: CLASSI SEPARATE NELLE SCUOLE. TWAL (PATRIARCA), “GRAVE PREOCCUPAZIONE”

A Gaza una legge intende introdurre la separazione tra ragazzi e ragazze nelle scuole a partire dal prossimo anno scolastico. Cinque scuole cristiane, di cui tre cattoliche, sono sotto minaccia di chiusura (oltre a quelle scuole gestite dalle Nazioni Unite). Secondo quanto riferito oggi dal Patriarcato latino, il patriarca Fouad Twal “deplora questa prospettiva e manifesta l’intenzione di incontrare i principali leader di Hamas, tra cui il ministro della Pubblica Istruzione, per arrivare a una soluzione per il bene degli alunni”. Per il patriarca, “tale decisione desta grave preoccupazione”. A livello materiale c’è un problema di spazi, di organizzazione e di professori. “Oltre a dover trovare spazi in aggiunta per raddoppiare i locali, le nostre scuole dovrebbero assumere più personale. Non abbiamo i mezzi”, ha detto Twal che spera di discutere la questione con i ministri della Striscia di Gaza (compreso quello dell’Istruzione). “Questa decisione non è stata emanata dalle alte autorità, ma da un consigliere. Per questo motivo ho intenzione di recarmi a Gaza e, insieme ai responsabili di Hamas, trovare una soluzione per il bene degli alunni”. Le tre scuole cattoliche della Striscia accolgono 1.500 alunni. Una scuola è tenuta dalle Suore del Rosario, mentre le altre due fanno riferimento al Patriarcato Latino.

 

Il testo completo si trova su:

http://www.agensir.it/pls/sir/v4_s2doc_b.stampa_quotidiani_cons?id_oggetto=264395