Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
25 Settembre 2014

IRAQ – ( 25 Settembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Cristiani perseguitati
 
Iraq, salta in aria la chiesa verde di Tikrit
 
 

L’Isis ha “distrutto completamente” la chiesa verde di Tikrit in Iraq. Lo riferisce l’agenzia Mena citando fonti della sicurezza irachena. Si tratta di uno dei più antichi monumenti cristiani in Medio Oriente.

Incalzati dall’avanzata dell’esercito iracheno, che avrebbe riconquistato la città, i jihadisti hanno piazzato l’esplosivo all’interno dell’antico sito, e poi fatto brillare le cariche, precisa la Mena.

La chiesa verde, assiro- orientale, risale al 700 e si trova nel complesso presidenziale nel centro della città. Tikrit erai la città dell’ex dittatore Saddam Hussein.


La furia dei miliziati dell’Isis si è scagliata anche contro la storica moschea di Arbaeen Wali, sempre a Tikrit, anch’essa distrutta. Lo riferisce l’emittente al-Arabiya, precisando che l’edificio ospitava le tombe di 40 “martiri”. Secondo i jihadisti, il culto dei martiri incoraggia l’idolatria.

La moschea era situata lungo la strada che collega Tikrit con la capitale Baghdad e la seconda città più importante del paese, Mosul. “All’inizio era una madrasa come al-Mustansariya a Baghdad, al-Mamilya al Cairo e Sabina nell’Asia centrale”, spiega un accademico iracheno. All’interno di Arabeen Wali sono state trovate scritte risalenti al XIII secolo.

In precedenza la furia dell’Isis aveva distrutto le tombe dei profeti a Mosul, sempre nell’Iraq settentrionale. L’Isis aveva fatto saltare in aria la moschea dove sorgeva la tomba del profeta Seth, risalente al 1057, e in precedenza quelle dei profeti Giona e Daniele.

 

© riproduzione riservata

 

Il testo completo si trova su:

http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/iraq-isis-distrugge-chiesa-verde.aspx