Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
31 Luglio 2013

ISRAELE/PALESTINA – ( 31 Luglio )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

NEGOZIATI ISRAELE-PALESTINA: PARSI (UNIV.CATTOLICA), “UNO STANCO RITO”

I negoziati tra Israele e Palestina su iniziativa del Segretario di Stato americano John Kerry potrebbero essere “uno stanco rito”: è il parere di Vittorio Emanuele Parsi, direttore dell’Alta scuola di economia e relazioni internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Non credo ci si possa fare molte illusioni – dice Parsi in un’intervista al Sir (clicca qui) -, perché è un modo degli Stati Uniti per far vedere che riescono a esercitare un’influenza sull’alleato israeliano, vista la serie d’insuccessi complessivi in Medio Oriente. Non si capisce bene quali siano gli elementi nuovi su cui trattare. Il muro va avanti, gli insediamenti continuano, dei diritti dei palestinesi non si parla, il clima politico in Israele non vede un governo talmente forte e solido da prendere iniziative coraggiose”. Secondo Parsi, al momento, l’ipotesi “due popoli due Stati” è improbabile perché “dovrebbe cambiare radicalmente l’atteggiamento israeliano, smantellando alcuni insediamenti. Ma il segnale è esattamente l’opposto”. A suo avviso “ci si dovrebbe muovere verso una soluzione di uno Stato liberale costituzionale con diverse appartenenze religiose, in cui palestinesi e israeliani convivano. È l’unica via che potrebbe essere risolutiva. Certo, questo significa il superamento dello Stato d’Israele”.

Il testo completo si trova su:

http://www.agensir.it/pls/sir/v4_s2doc_b.stampa_quotidiani_cons?id_oggetto=267401