Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
9 Luglio 2013

LIBANO – ( 9 Luglio )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

LIBANO

 

Autobomba a Beirut contro Hezbollah
Almeno 50 feriti

 

 

 

Almeno cinquanta persone sono rimaste ferite oggi nell’esplosione di un’autobomba in un quartiere meridionale di Beirut, feudo del gruppo militante libanese sciita Hezbollah, che combatte nella guerra civile siriana. Lo riferiscono fonti della sicurezza. In precedenza alcuni medici avevano parlato di numerosi feriti e morti.

La tensione in Libano è aumentata dopo l’intervento degli Hezbollah in Siria a sostegno del regime del presidente Bashar al-Assad, le cui forze stanno cercando di reprimere la rivolta della maggioranza sunnita scoppiata due anni fa.

L’esplosione ha danneggiato auto ed edifici. Nuvole di fumo nero si alzano da alcuni palazzi nel sud della capitale. Un reporter della Reuters sulla scena ha visto un grosso incendio sul luogo dell’esplosione, il cui obiettivo sembrerebbe essere un’area commerciale nella zona di Bir al-Abed, dove hanno sede anche diversi uffici di Hezbollah.

L’attacco è il secondo dell’anno contro le zone sciite di Beirut. A maggio due razzi colpirono l’area e le forze libanesi hanno anche sequestrato diversi razzi trovati attorno a Beirut.

Al momento l’attentato non è stato rivendicato.

 

Il testo completo si trova su:

http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/Libano-autobomba-Beirut-morti.aspx#