Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
14 Giugno 2017

NEPAL/QATAR – (14 Giugno 2017)

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
NEPAL – QATAR

La crisi del Golfo spaventa i 400mila lavoratori nepalesi in Qatar

Christopher Sharma

Timori di rimanere senza cibo, perdere i propri stipendi; essere coinvolti in scontri armati. Alcuni nepalesi potrebbero divenire oggetto di sfruttamento da parte dei terroristi. 

 

Kathmandu (AsiaNews) – La chiusura dei rapporti diplomatici fra alcuni Paesi del Medio oriente e il Qatar, accusato di sostenere Daesh (Stato islamico) e di avere rapporti con l’Iran, spaventa i lavoratori migranti nepalesi. Secondo fonti locali, nel Paese del Golfo vi sono almeno 400mila migranti nepalesi.

Ramesh Koiral, ambasciatore del Nepal in Qatar ha commentato: “Non possiamo prevedere il futuro. Per ora, i cittadini nepalesi sembrano confusi. Abbiamo fatto circolare il messaggio di contattarci subito per qualsiasi problema”.

“Siamo rimasti scioccati dalla notizia. Il 90% del cibo in Qatar è importato e abbiamo sentito che le scorte alimentari nei grandi magazzini sarebbero finite presto”, racconta Rajendrta Sharma, un lavoratore nepalese che vive a Doha da 14 anni.

Rajan Chetri, lavoratore migrante in Qatar, spiega quali sono le loro paure: perdere lo stipendio qualora le compagnie non possano più pagarli; la preoccupazione che alcuni nepalesi vengano sfruttati dai terroristi, a cui “si sono avvicinati per guadagnare di più”; e l’eventualità di un’azione bellica degli altri Paesi. Tuttavia, racconta Chetri, essi non hanno alternativa che restare: “Molti di noi sono arrivati in Qatar vendendo piccole proprietà in Nepal o chiedendo prestiti. Abbiamo bisogno di recuperare quei soldi, dobbiamo lavorare a tutti i costi”.

Krishna Bahadur Mahar, nuovo ministro nepalese degli esteri, ha affermato che stanno “raccogliendo informazioni e sorvegliando da vicino la situazione in Qatar. Se i cittadini nepalesi saranno in difficoltà prenderemo misure per proteggerli”.

Lo scorso 5 giugno, Arabia Saudita, Egitto, Bahrain, Emirati Arabi Uniti (Uae), Yemen hanno interrotto i rapporti diplomatici con il Qatar, accusandolo di destabilizzare la regione sostenendo i terroristi, inclusi Isis, al-Qaeda e Iran.

Intanto, la Etihad Airways Nepal ha affermato in un comunicato stampa che i voli di linea da Kathmandu e Doha sono sospesi dal 9 giugno. Etihad Airways operava due voli giornalieri per il Qatar attraverso Abu Dhabi. 

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.asianews.it/notizie-it/La-crisi-del-Golfo-spaventa-i-400mila-lavoratori-nepalesi-in-Qatar-41011.html