Redazione Internet lunedì 17 giugno 2019
Almeno 30 morti nell’esplosione di tre attentatori suicidi, due donne e un uomo, nello Stato nordorientale del Borno
Devastazione dopo un attentato kamikaze in Nigeria, in una foto d'archivio (Ansa)

Devastazione dopo un attentato kamikaze in Nigeria, in una foto d’archivio (Ansa)

Almeno trenta persone sono state uccise in un triplice attacco kamikaze attribuito al gruppo jihadista di Boko Haram, nel nord-est della Nigeria. Lo riferiscono fonti dei soccorsi.

«Il bilancio delle vittime dell’attacco è salito a 30. Abbiamo oltre 40 persone ferite», ha dichiarato Usman Kachalla, capo delle operazioni dell’agenzia statale di gestione delle emergenze (Sema). I tre attentatori si sono fatti saltare in aria domenica sera durante la proiezione di una partita di calcio a cui assistevano decine di persone a Konduga, a 38 chilometri da Maiduguri, capitale dello Stato del Borno.

Secondo testimonianze locali, citate dal sito Daily Nigerian, due donne e un uomo si sono fatti esplodere fra una folla di persone riunita davanti a un locale per guardare una partita di calcio in televisione. L’ordigno di una quarta terrorista si è inceppato e la donna è stata catturata dai presenti e poi consegnata alla polizia.

© Riproduzione riservata