Redazione Esteri martedì 17 luglio 2018
Con 87 milioni di persone in indigenza estrema ha scavalcato i 73 milioni dell’India Le autorità contestano lo studio della Brookings Institution
Bimbo in condizioni estreme in un centro nutrizionale di Msf a Maiduguri, nel nord della Nigeria

Bimbo in condizioni estreme in un centro nutrizionale di Msf a Maiduguri, nel nord della Nigeria

La Nigeria ha superato l’India diventando il Paese con più poveri al mondo, secondo un rapporto di un centro studi statunitense. Nonostante sia uno dei Paesi più ricchi di risorse del continente africano assieme al Sudafrica, la Nigeria ospiterà il 90% delle persone più povere al mondo entro i prossimi 12 anni, secondo una recente pubblicazione della Brookings Institution.
Che rivela come lo scorso maggio la Nigeria abbiamo superato l’India tra i Paesi con più poveri al mondo, con 87 milioni di persone in povertà estrema rispetto ai 73 milioni dell’India. Lo studio ha generato forti polemiche nel Paese, dove quello della povertà è un tema politicamente scottante.
Il quotidiano Punch ha pubblicato un editoriale contro la corruzione endemica, colpevole di aver sprecato negli ultimi decenni i proventi dal commercio di petrolio, di cui la Nigeria è il primo produttore del continente. Il ministro dell’Industria Okechukwu Enelamah ha ridimensionato i risultati dello studio ed ha attribuito l’aumento della povertà alla recessione che recentemente ha colpito il Paese, sostenendo che le misure recentemente approvate dal presidente Buhari faranno sparire la povertà, secondo quanto riportato dalla stampa locale. I dati tuttavia mostrano che mentre in India la quantità di persone in estrema povertà continuano a ridursi al tasso di 44 persone al minuto, in Nigeria aumentano di 4 persone al minuto.
Questi numeri riflettono un trend che vede il centro della povertà a livello globale spostarsi dal continente asiatico a quello africano. Nel caso nigeriano va aggiunta l’influenza del terrorismo di Boko Haram che ha azzerato l’economia delle regioni settentrionali: anche ieri, inoltre, 23 soldati sono stati sequestrati dai jihadisti nell’area di Bama, nel Borno.

© Riproduzione riservata