Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
8 Aprile 2015

NIGERIA – ( 8 Aprile 2015 )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Nigeria. Mons. Doeme: non cedere a tentazioni di vendetta

Mons. Doeme tra gli sfollati di Maiduguri – RV

“Possono distruggere le nostre strutture, ma non la nostra fede. La nostra fede è energica e viva… nella persecuzione siamo purificati” ha affermato mons. Oliver Dashe Doeme, vescovo di Maiduguri (nel nord-est della Nigeria), che ha visitato gli sfollati ritornati nei villaggi appena liberati dalla presenza di Boko Haram, dalle truppe di Nigeria, Niger, Camerun e Ciad. Secondo quanto riferisce all’agenzia Fides padre Gideon Obasogie, direttore delle Comunicazioni sociali della diocesi di Maiduguri, la delegazione guidata da mons. Doeme ha visitato diverse comunità negli Stati di Adamawa e Borno. La diocesi di Maiduguri infatti comprende gli Stati di Borno (del quale Maiduguri è la capitale), Yobe e alcune aree di quello di Adamawa.

Sfollati e rifugiati tornati dal Camerun affrontano enormi difficoltà 
Diverse famiglie sono ancora separate e molto persone sono date per disperse. Gli anziani che non sono potuti fuggire hanno preferito farsi uccidere pur di non abiurare la fede cristiana. Le case sono state completamente razziate, le chiese e le altre strutture ecclesiali sono state del tutto distrutte. Ma il vescovo e i sacerdoti che lo accompagnavano durante la Messa di riconciliazione hanno invitato i fedeli a non cedere alla tentazione della vendetta e a rimanere saldi nella fede, ricordando che il Rosario è l’arma più potente per un cristiano. (L.M.)

Il testo originale e completo si trova su:

http://it.radiovaticana.va/news/2015/04/08/nigeria_mons_doeme_non_cedere_a_tentazioni_di_vendetta/1135275