Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
14 Ottobre 2011

PAKISTAN – (14 Ottobre)

PAKISTAN: TVEIT (WCC), "NON CHIUDERE GLI OCCHI SU ABUSI DELLA LEGGE BLASFEMIA"
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Durante la sua recente visita in Pakistan, il segretario generale del Consiglio Mondiale delle Chiese (WCC) rev. Olav Fykse Tveit ha invocato protezione per le minoranze religiose ed ha lanciato un appello al governo pakistano perché adotti “le misure necessarie contro l’intolleranza religiosa”. “Il governo pakistano – ha detto il pastore Tveit in una conferenza stampa a Lahore, al termine della sua visita di tre giorni – non deve chiudere gli occhi alla cultura della violenza perpetrata attraverso l’uso e l’abuso della legge sulla blasfemia, che intensifica l’odio, l’intolleranza e la persecuzione che possono colpire chiunque nel paese, e in particolare le minoranze religiose”. I cristiani sono tra le minoranze religiose presenti nel paese insieme ad indù, ahmadi, parsi, sikh e baha’i. Tette minoranze religiose colpite in modo grave dalle leggi discriminatorie, tra cui l’ambigua legge sulla blasfemia 295 C, che ha causato la morte di molte persone tra cui – ricorda il Wcc – il ministro per le minoranze Shahbaz Bhatti. Durante il suo soggiorno in Pakistan, Tveit ha incontrato i leader delle Chiese cristiane e rappresentanti di organizzazioni della società civile che hanno condiviso con lui come le minoranze religiose e soprattutto, “i cristiani vivono in un clima di insicurezza. Le esistenze dei cristiani non è mai stata minacciata come lo è oggi, e la situazione è andata peggiorando negli ultimi anni”.

Il testo completo si trova su:

 
http://www.agensir.it/pls/sir/v3_s2doc_b.quotidiano?tema=Quotidiano&argomento=dettaglio&id_oggetto=226509