Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
2 Novembre 2015

SINAI/RUSSIA – ( 2 Novembre 2015 )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Il disastro del Sinai

Aereo, Cremlino: non escluso terrorismo
 
 

 

 
 
 
 
 

 

L’unica causa possibile della sciagura dell’A321 precipitato sabato nel Sinai sarebbe “un fattore esterno” al velivolo: lo sostiene un dirigente della Metrojet (ex Kogalymavia), la compagnia a cui apparteneva l’aereo, citato da Ria Novosti. “Un A-321 non può spaccarsi in aria per il malfunzionamento di un qualsiasi sistema tecnico”.

Neanche “un totale shutdown”, ha spiegato il manager, “potrebbe provocare la disintegrazione in volo“, cosa invece accaduta secondo gli inquirenti e testimoniata dal fatto che i rottami sono sparsi su un’area enorme, circa 20 chilometri quadrati. D’altra parte, l’Airbus precipitato in Egitto era stato sottoposto “a tutti i controlli necessari” e “entrambi i motori erano in perfette condizioni“, aggiunge la compagnia.

Prende quindi corpo l’ipotesi che la tragedia possa essere stata provocata dall’esplosione di una bomba. Ad avvalorare questa pista si aggiungono i primi esiti dell’esame delle scatole nere, dai quali risulterebbe che il pilota non aveva lanciato alcun allarme e che l’Airbus 321 non è stato colpito da un corpo esterno. Escluso quindi l’abbattimento da parte di un missile.

Per il Cremlino non si può escludere che sia stato un attacco terroristico a far precipitare l’Airbus. “In questo momento non si può escludere nessuna ipotesi”, ha spiegato alla stampa il portavoce del presidente, Vladimir Putin, Dmitri Peskov, come riporta Ria Novosti.

Lo Stato islamico (Is) aveva rivendicato su Twitter l’abbattimento dell’Airbus, ma Egitto e Russia avevano subito scartato l’ipotesi in quanto la quota a cui stava volando l’aereo (9.000 metri) è incompatibile con la gittata dei missili a spalla di cui dispongono i miliziani jihadisti.

Intanto è atterrato a San Pietroburgo l’aereo con le salme di 144 passeggeri del volo 9268 precipitato sabato mattina. In tutto le vittime sono state 224.

© riproduzione riservata

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/sinai-aereo-caduto-causa-esterna-terrorismo-non-escluso.aspx