Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
20 Febbraio 2014

SIRIA – ( 20 Febbraio )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

SIRIA: CARD. BÉCHARA RAÏ (LIBANO), “BASTA GENTE CHE MUORE!”

 

“Basta distruzione! Basta gente che muore! Basta queste perdite su tutti i livelli! Nove milioni di siriani fuori dalle loro case, che vivono all’aperto. Bisogna che la comunità internazionale abbia più responsabilità, ascolti di più la voce del Papa che non cessa d’invitarla a trovare soluzioni pacifiche”. È l’accorato appello alla comunità internazionale per la pace in Siria lanciato oggi dal cardinale libanese Béchara Boutros Raï. Il patriarca di Antiochia dei Maroniti, a Radio Vaticana, ricorda le violenze che stanno devastando la Siria: una guerra di cui anche il Libano sta pagando le conseguenze, come gli attentati che si stanno susseguendo negli ultimi giorni. Per il porporato, il conflitto siriano “è diventato una guerra di Stati sunniti contro Stati sciiti che si combattono su questo territorio, ed è finito per essere una guerra tra diversi gruppi di fondamentalisti estremisti come al Qaeda, Daesh, al Nusra e mercenari di diversi Paesi occidentali e orientali. Non è più una guerra tra il regime e il popolo, e per questo noi vogliamo dire ‘basta!’. Bisogna che la comunità internazionale trovi le soluzioni perché questa non è una via verso le riforme politiche; non è una via verso la democrazia: è una situazione uscita fuori dal binario, come è successo in Iraq”.