Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
22 Aprile 2013

SIRIA – ( 22 Aprile )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

In Siria, secondo l’opposizione, rinvenuti quasi 500 corpi senza vita. Sulla crisi vertice Ue



Orrore in Siria dove sono stati rinvenuti – secondo l’opposizione – centinaia di cadaveri e dove la violenza non conosce limiti. Ad Idlib sono 9 i bambini uccisi in un bombardamento. Intanto gli Stati Uniti hanno aumentato di 123 milioni di dollari i propri aiuti all’opposizione, fornendo per la prima volta mezzi blindati e giubbotti antiproiettile e altre strumentazioni “non letali”. Il servizio di Marina Calculli:RealAudioMP3

Il ritrovamento di oltre 450 corpi in un sobborgo di Damasco – denunciato dagli attivisti anti-governativi – è solo l’ultima tragedia di una guerra fratricida che ha già provocato in due anni la morte di oltre 70.000 persone. I comitati di coordinamento locale hanno parlato di una esecuzione di massa – “cadaveri mutilati, soprattutto di bambini e donne” . Sarebbe il macabro risultato di cinque giorni di combattimento per il controllo dell’area. Un altro scontro ha invece interessato la provincia di Deir al-Zor, nel nord, dove i miliziani anti-Assad hanno circondato un villaggio e, di fronte alle resistenze degli abitanti, hanno dato fuoco ad alcune case e preso in ostaggio alcuni uomini. In una delle zone più calde di questo conflitto, Homs, sembra invece intensificarsi il confronto tra i militanti di affiliazione quadista – le Jahbat al-Noursa – e le forze governative affiancate dagli Hezbollah libanesi. La situazione a Homs è stata al centro dei colloqui degli Amici della Siria riunitisi sabato a Istanbul. La comunità internazionale tuttavia, fa troppo poco secondo l’opposizione. In risposta ieri il leader Maoz al-Khatib ha ripresentato le sue dimissioni.

Testo proveniente dalla pagina

 
http://it.radiovaticana.va/news/2013/04/22/in_siria,_secondo_lopposizione,_rinvenuti_quasi_500_corpi_senz/it1-685177
 

del sito Radio Vaticana