Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
23 Gennaio 2014

SIRIA – ( 23 Gennaio )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

SIRIA: RAZZO COLPISCE SEDE CARITAS ALEPPO, TUTTI SALVI. APPELLO AL CESSATE-IL FUOCO

 

La sede della Caritas ad Aleppo, in Siria, frequentata da famiglie povere che ricevono aiuti umanitari, è stata colpita ieri da un razzo. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma i locali sono gravemente danneggiati. La sede si trova all’interno del complesso diocesano della Chiesa caldea. L’attacco è avvenuto alle 16, quando il parroco e padre Toni Ghazzi, uno dei responsabili di Caritas Aleppo, stavano aprendo il centro. Erano con loro alcuni bambini. Tutti si sono gettati in terra ma l’esplosivo è rimbalzato nell’ufficio che distribuisce gli aiuti economici per pagare l’affitto e poi è finito nella sala d’aspetto. Per fortuna non è esploso. Le persone che dovevano lavorare in quell’ufficio erano in ritardo. Alle 17 la sala d’aspetto si sarebbe riempita di gente. “Siamo vivi solo grazie a Dio e alla protezione di San Giuseppe, patrono della Chiesa”, ha detto il capogruppo Mony Tayyar. Anche per padre Ghazzi “è un miracolo che nessuno sia rimasto ferito”. E mentre è in corso a Ginevra la conferenza internazionale sulla crisi in Siria, il team di Caritas Aleppo lancia un appello ai responsabili dei governi perché “trovino una giusta soluzione per ristabilire la pace nella regione”. Il segretario generale di Caritas internationalis Michel Roy ha commentato: “L’incidente dimostra quanto sia pericolosa la vita per la gente e per gli operatori umanitari. E’ assolutamente urgente un immediato cessate-il-fuoco”.