Domenica 5 giugno è stato inaugurato ad Aleppo un parco giochi per bambini finanziato dall’Associazione “Aiutiamo la Siria!”-Onlus e realizzato dai Fratelli Maristi all’interno della loro struttura nel cuore della città siriana. In una giornata purtroppo caratterizzata da un fitto lancio di bombe su vari quartieri della città, un numeroso gruppo di famiglie ha partecipato all’inaugurazione della struttura. Il parco giochi, spiegano dalla Onlus, vuole offrire qualche momento di svago ai bambini della martoriata città siriana che frequentano le attività dei Maristi, bambini che hanno assistito in questi ultimi giorni a un intensificarsi del lancio di bombe e colpi di mortaio soprattutto sui quartieri abitati dai cristiani. Nei primi giorni di questa escalation, è stato preso di mira il quartiere di Maidan (almeno 20 morti), abitato soprattutto da famiglie armene, nel quale tra l’altro è stata colpita e danneggiata la chiesa armena della SS. Trinità con annessa la scuola, che ha subito gravi danni. Delle cinque chiese armeno-cattoliche presenti ad Aleppo soltanto due sono state fino ad oggi risparmiate. Proprio in collaborazione con padre Elias Janji, della chiesa armena, è stato approntato “Aleppo, progetto salute”, con l’obiettivo di finanziare almeno 100 (se possibile 150) polizze sanitarie a favore di altrettanti abitanti di Aleppo che non riescono a far fronte alle spese mediche; le polizze garantiranno per un anno visite mediche, analisi, eventuali ricoveri e acquisto di medicinali. Per sostenere questo e altri progetti di “Aiutiamo la Siria!”-Onlus, martedì 14 giugno a Roma sarà possibile cenare (solo previa prenotazione) in due ristoranti in zona Monteverde che devolveranno il 50% dell’incasso a favore della popolazione siriana.

Il testo originale e completo si trova su:

http://agensir.it/quotidiano/2016/6/9/siria-aleppo-un-parco-giochi-finanziato-da-onlus-aiutiamo-la-siria-e-realizzato-dai-fratelli-maristi/