Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
6 Giugno 2013

SUDAN – ( 6 Giugno )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Sudan: decine di migliaia di sfollati dopo battaglia ad Abu Kershola



Sono state circa 63.000 le persone costrette a lasciare le loro case dai combattimenti culminati nella riconquista da parte dell’esercito del Sudan di Abu Kershola, una cittadina strategica al confine tra le regioni del Sud e del Nord Kordofan: lo ha annunciato Ocha, l’Ufficio dell’Onu per il coordinamento dell’assistenza umanitaria. Secondo l’ente delle Nazioni Unite – riferisce l’Agenzia Misna – 10.000 degli sfollati si trovano in Sud Kordofan, 44.000 hanno attraversato il confine con il Nord Kordofan e altri 8000 hanno raggiunto addirittura la regione di Khartoum. Abu Kershola è stata sottratta al controllo di gruppi ribelli parte del Fronte rivoluzionario del Sudan (Srf) alla fine di maggio, dopo un assedio durato un mese. Secondo le radio cattoliche del Sud Sudan, testimonianze giunte da Abu Kershola accreditano l’ipotesi che “centinaia di persone” siano state uccise dai militari dopo la caduta della città. Le stesse fonti avrebbero riferito di bombardamenti dell’aviazione sudanese tuttora in corso, in particolare nell’area dei villaggi di Kalenj, Amkitera e Shamsheka. Di una situazione ancora “tesa e incerta” riferisce anche il quotidiano Sudan Tribune. Secondo il giornale, i ribelli hanno già annunciato una controffensiva prevista nei prossimi giorni.

Testo proveniente dalla pagina

 
http://it.radiovaticana.va/news/2013/06/06/sudan:_decine_di_migliaia_di_sfollati_dopo_battaglia_ad_abu_kershola/it1-699007

del sito Radio Vaticana