Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
30 Ottobre 2014

SVEZIA – ( 30 Ottobre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Stoccolma
 
La Svezia riconosce lo Stato palestinese
 
 
 
 
 
​L’annuncio della storica decisione a Stoccolma (Ap)

La Svezia è ufficialmente il primo Paese dell’Unione Europea a riconoscere la Palestina come Stato. La decisione era stata preannunciata lo scorso 3 ottobre dal premier Stefan Lovfen, suscitando le ire di Israele e l’invito alla prudenza degli Stati Uniti che avevano definito la decisione “prematura”.

Il ministro degli Esteri Margot Wallstrom ha spiegato che con questa decisione Stoccolma vuole “introdurre una nuova dinamica nel processo di pace” in stallo. Il riconoscimento dello Stato palestinese figurava nel programma del nuovo governo, una coalizione di minoranza di sinistra.

Soddisfazione da parte dell’Autorità nazionale palestinese (Anp). Il presidente Mahmoud Abbas ha commentato: “Una decisione storica per il successo dei negoziati e il raggiungimento della soluzione dei due Stati”. Anche l’Egitto si è felicitato con la Svezia della decisione che ha definito “storica”. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri, Badr Abu Rudeina.

Netta condanna, invece, da parte di Israele. Per il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman il riconoscimento è “deplorevole” e “inopportuno”. La decisione di Stoccolma, ha detto, “rafforza gli elementi estremisti e la politica del rifiuto palestinese”.

L’Assemblea generale Onu riconobbe il 29 novembre 2012 alla Palestina lo status di osservatore permanente come Stato non membro (lo è anche il Vaticano). Finora solo il Parlamento britannico, con una risoluzione non vincolante e quindi pura espressione di intenti, aveva riconosciuto lo Stato palestinese.

© riproduzione riservata

 

Il testo originale e completo si trova su:

http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/svezia-riconosce-stato-palestina.aspx