Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
20 Marzo 2015

YEMEN – ( 20 Marzo 2015 )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Sanaa

Yemen, strage Is in moschea: 120 morti
 
 
 
 
L’interno di una delle moschee colpite, dopo la strage

 
 
Doppio attentato suicida in due moschee nella zona centrale di Sanaa, capitale dello Yemen, durante la preghiera del venerdì. Secondo la Cnn ci sono 120 morti e 300 feriti. Fonti mediche parlano di almeno 87 morti e 260 feriti. L’Is ha rivendicato la strage.

I due attentati. Le due esplosioni sono avvenute, a mezz’ora di distanza l’una dall’altra, nelle centrali moschee di Badr e Hashoush, entrambe sciite e legate al movimento Houthi, i ribelli che da settembre hanno conquistato il potere nella capitale. I quattro kamikaze si sono fatti detonare con cinture esplosive nel momento di massima affluenza: la preghiera del venerdì.

Guerra interna all’ombra di al-Qaeda. In Yemen è in atto lo scontro tra le milizie del movimento sciita Houthi, che da settembre hanno assunto il controllo della capitale, e i sostenitori del deposto governo che ora ha base a Aden, nel sud. In alcune regioni dello Yemen, soprattutto la parte desertica orientale, operano i terroristi che si fanno chiamare al-Qaeda nello Yemen.

 
 
© riproduzione riservata
 
Il testo originale e completo si trova su:

http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/yemen-kamikaze-moschee-morti-strage.aspx