“Dolore e preoccupazione per il vile attacco” ad Aden, nello Yemen, è stato espresso oggi dalla Conferenza episcopale indiana, riunita in Assemblea plenaria a Bangalore, con circa 18o vescovi presenti. Lo scorso 4 marzo a Aden sono morte 16 persone e tra loro quattro suore della Congregazione delle Missionarie della Carità (le suore di Madre Teresa di Calcutta). Durante l’attacco è stato rapito anche il salesiano padre Tom Uzhunnalil, indiano, ancora nelle mani dei sequestratori. I vescovi indiani hanno espresso profonde condoglianze alla Congregazione. “Questi attacchi brutali ai missionari cristiani da parte di menti malvagie non scoraggeranno il nostro impegno a servire i poveri e gli ammalati” hanno detto i vescovi, auspicando anche il pronto rilascio del sacerdote salesiano.

Il testo originale e completo si trova su:

http://agensir.it/quotidiano/2016/3/7/religiose-uccise-in-yemen-vescovi-indiani-dolore-per-il-vile-attacco-ma-impegno-accanto-ai-poveri-continuera/