Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
2 Dicembre 2011

GERMANIA – ( 2 Dicembre)

GERMANIA: MONS. SCHICK (DBK), I CRISTIANI IN PAKISTAN SONO "CITTADINI DI SERIE B"
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
I cristiani in Pakistan sono “cittadini di serie B”: lo ha detto ieri a Berlino mons. Ludwig Schick, presidente della Commissione per la Chiesa universale della Conferenza episcopale tedesca (Dbk). “I cristiani in quel Paese sono vittime di molteplici discriminazioni e penalizzazioni. Si sentono a ragione cittadini di serie B, poiché molti degli svantaggi che subiscono sono sanciti dalle leggi della Repubblica Islamica del Pakistan”, ha affermato il vescovo durante la presentazione di una nuova brochure informativa edita dalla Dbk, intitolata “Solidarietà con i cristiani perseguitati e oppressi dei nostri tempi – Pakistan”. Non solo i cristiani sono svantaggiati: “Gli indù, i buddisti e altre minoranze religiose – ha aggiunto – sono colpite dall’intolleranza religiosa e dalle violenze”. Klaus Krämer, presidente dell’opera missionaria cattolica Missio di Aquisgrana, ha sottolineato che l’attuale legge sulla blasfemia, vigente in Pakistan, rappresenta “il problema più grande per i cristiani”, in quanto può comportare l’ergastolo o anche la morte. Mons. Schick e Krämer, insieme con il vescovo di Lahore, mons. Sebastian Francis Shaw, hanno incontrato a Berlino anche diversi rappresentanti del governo e del Bundestag per informarli sulla situazione in Pakistan.
 
Il testo completo si trova su:
 
http://www.agensir.it/pls/sir/v3_s2doc_b.quotidiano?tema=Quotidiano&argomento=dettaglio&id_oggetto=230040