Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
4 Novembre 2014

IRAQ – ( 4 Novembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Mondo Medio Oriente

Iraq: chiesa di Sant’Efrem a Mosul sarà trasformata in moschea

Cristiani espulsi da Mosul – RV

Nella città nord-irachena di Mosul, caduta lo scorso giugno nelle mani dei jihadisti del sedicente Stato Islamico (Is), la chiesa siro-ortodossa dedicata a Sant’Efrem è stata svuotata dei suoi arredi interni e voci insistenti messe in rete via internet accreditano l’idea che il luogo di culto cristiano potrebbe essere trasformato in moschea. Immagini fotografiche, diffuse online anche dal sito www. ankawa.com, mostrano i banchi e altre suppellettili sottratte alla chiesa e disposte come merce in vendita nell’area antistante il luogo sacro.

Secondo alcune informazioni circolanti sui social network, la spoliazione sarebbe la prova che i miliziani dello Stato Islamico si preparano a trasformare la chiesa in moschea. Altre fonti contattate dall’agenzia Fides interpretano il saccheggio degli arredi di Sant’Efrem in tutt’altro modo: i jihadisti dell’Is, presentendo come imminente un’offensiva militare volta a liberare Mosul, starebbero intensificando le razzie negli edifici pubblici e in quelli privati prima di predisporre la resistenza.

I miliziani del Califfato già a luglio avevano scelto la chiesa di Sant’Efrem come sede del Consiglio di stato dei mujahidin. La croce che svettava sulla cupola era stata divelta. Lo scorso 9 settembre, i raid aerei compiuti per colpire le postazioni dei jihadisti del sedicente Califfato Islamico avevano danneggiato gravemente alcuni edifici adiacenti alla chiesa di Sant’Efrem e a quella siro-cattolica dedicata a san Paolo, anch’essa situata nel cosiddetto “quartiere della polizia”. (R.P.)

 

Il testo originale e completo si trova su:

http://it.radiovaticana.va/news/2014/11/04/iraq_chiesa_santefrem_a_mosul_sarà_trasformata_in_moschea/1110091