(DIRE-SIR) – “L’Italia ha scelto di scommettere in modo strategico sul futuro dell’Africa”: lo sottolinea il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, in un intervento pubblicato oggi dal quotidiano L’Unità, all’indomani della conferenza che alla Farnesina ha riunito le delegazioni di decine di governi subsahariani. “L’Italia – evidenzia Gentiloni – vede nell”Africa una terra di opportunità che vivrà da protagonista il XXI secolo, proprio in virtù del suo potenziale ancora inespresso: sul piano umano, politico, economico e culturale”. Secondo il ministro, il nostro Paese sta operando in modo concreto per trasferire questa consapevolezza anche ai partner dell’Unione europea. “L’Europa – sottolinea Gentiloni – deve dare priorità all”Africa anche perché i prossimi anni saranno decisivi per capire che direzione prenderà il modello di sviluppo del Continente. Nel nuovo secolo, molti Paesi africani hanno fatto registrare progressi significativi per quanto concerne la stabilità politica, la crescita economica e gli standard sociali. La speranza, che sembrava averla abbandonata, è di nuovo di casa in Africa”.

Nell’intervento si sottolinea che i cambiamenti riguardano diverse dimensioni. “Oltre alla dimensione economica – evidenzia Gentiloni – è tempo di riconoscere che l’Africa ha acquisito anche una nuova soggettività politica internazionale: da destinatari di aiuti, i vari Paesi sono diventati partner a tutto tondo di Europa, Stati Uniti e Cina. Ecco perché oggi possiamo parlare di centralità dell’Africa nelle dinamiche globali. Senza l’Africa, la globalizzazione è incompiuta. Senza uno stretto rapporto di cooperazione con l’Africa non è più possibile affrontare efficacemente questioni internazionali come il terrorismo, i flussi migratori, la sicurezza energetica, i traffici di esseri umani e di droga, i cambiamenti climatici”.

www.dire.it

 

Il testo originale e completo si trova su:

http://agensir.it/quotidiano/2016/5/19/africa-gentiloni-dopo-conferenza-farnesina-scommettere-in-modo-strategico-sul-futuro/