Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
10 Novembre 2015

SIRIA – ( 10 Novembre 2015 )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Siria: a Sadad migliaia di cristiani in fuga dall’Is

L'Is distrugge il monastero cattolico di Mar Elian vicino a Homs - ANSA

L’Is distrugge il monastero cattolico di Mar Elian vicino a Homs – ANSA

Migliaia di cristiani in fuga dalla violenza dello Stato Islamico. È il drammatico quadro descritto ad Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) dall’arcivescovo siro-ortodosso di Homs, Selwanos Boutros Alnemeh. Dal 31 ottobre – riporta l’agenzia Sir – la cittadina cristiana di Sadad è sotto attacco da parte del sedicente Stato Islamico, mentre il vicino villaggio di Maheen è già caduto in mano ai jihadisti. Per paura dell’avanzata di al-Baghdadi oltre 15mila persone sono fuggite per cercare rifugio ad Homs, Zaidal e Fairouzeh. “Nonostante la presenza dell’esercito siriano, Sadad è in pericolo e temiamo che Isis possa riuscire a conquistare la città. Se così fosse, la Siria perderebbe uno dei suoi centri cristiani più importanti”. 

Sadad è un centro cristiano dove si parla ancora l’aramaico
​L’arcivescovo ricorda come già nell’ottobre 2013 Sadad fu teatro di un attacco jihadista con 45 cristiani uccisi e gettati in fosse comuni. Padre Luka Awad, referente per le emergenze umanitarie della diocesi siro-cattolica di Homs, riferisce che la maggior parte delle persone fuggite da Sadad non ha avuto il tempo di portar nulla con sé e che si sta facendo il possibile per aiutarli. Sadad è un centro cristiano dove si parla ancora l’aramaico, la lingua di Gesù. Infine l’appello: “La comunità internazionale metta fine al conflitto e difenda la comunità cristiana. Cento anni fa, nel 1915, abbiamo già subito un genocidio. Oggi, nel XXI secolo, non ce ne serve un altro”. (R.P.)

Il testo originale e completo si trova su:

http://it.radiovaticana.va/news/2015/11/10/siria_a_sadad_migliaia_di_cristiani_in_fuga_dall’is/1185590