Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram

TURCHIA – ( 17 Dicembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Il popolo dimenticato, gli Aramei
 

 

 

La storia eroica è quella di un popolo cristiano antichissimo, che parla l’aramaico, la lingua diffusa in tutta la Terrasanta ai tempi di Gesù

Marco Tosatti
Roma

 

Due giornalisti italiani, Stefano Rogliatti e Matteo Spicuglia, hanno raccontato con estrema sobrietà e rispetto una storia eroica nel loro documentario: “Shlomo. La terra perduta”. La storia eroica è quella di un popolo, gli Aramei, un popolo cristiano antichissimo, che parla l’aramaico, la lingua diffusa in tutta la Terrasanta ai tempi di Gesù, che tenta di restare aggrappato a quella che era, è la sua terra. Come gli armeni, i greci e i siriaci anche gli Aramei sono rimasti coinvolti nel genocidio cristiano iniziato dai triumviri turchi nel 1915 e continuato negli anni successivi. A Tur Abdin, nel sud est della Turchia, ormai zona a maggioranza curda, quasi ai confini con la Siria, all’inizio del 1900 gli Aramei erano oltre 500mila. Oggi sono 2500, e per loro la persecuzione, violenta talvolta, più spesso una pressione continua e pesante, non è ancora finita.Due giornalisti italiani, Stefano Rogliatti e Matteo Spicuglia, hanno raccontato con estrema sobrietà e rispetto una storia eroica nel loro documentario: “Shlomo. La terra perduta”. La storia eroica è quella di un popolo, gli Aramei, un popolo cristiano antichissimo, che parla l’aramaico, la lingua diffusa in tutta la Terrasanta ai tempi di Gesù, che tenta di restare aggrappato a quella che era, è la sua terra. Come gli armeni, i greci e i siriaci anche gli Aramei sono rimasti coinvolti nel genocidio cristiano iniziato dai triumviri turchi nel 1915 e continuato negli anni successivi. A Tur Abdin, nel sud est della Turchia, ormai zona a maggioranza curda, quasi ai confini con la Siria, all’inizio del 1900 gli Aramei erano oltre 500mila. Oggi sono 2500, e per loro la persecuzione, violenta talvolta, più spesso una pressione continua e pesante, non è ancora finita. 

Leggete l’articolo su Vatican Insider 

 

Il testo completo si trova su:

http://www.lastampa.it/2012/12/17/blogs/san-pietro-e-dintorni/il-popolo-dimenticato-gli-aramei-bVrl4EN36nuL3Chluo2K3N/pagina.html