Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram

ASIA/SIRIA – ( 13 Novembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

ASIA/SIRIA – Governo “ad interim” dell’opposizione siriana: i cristiani, esclusi, protestano

Istanbul (Agenzia Fides) – I rappresentanti delle componenti cristiane siriache e assire della Coalizione Nazionale Siriana (“Syrian National Coalition”) – il cartello dei gruppi dell’opposizione siriana riconosciuto lo scorso anno come unico rappresentante legittimo del popolo siriano da diverse Cancellerie straniere – hanno sottoscritto una dichiarazione per denunciare la totale assenza di esponenti cristiani nel governo “ad interim” formato da nove ministri e istituito ieri dalla Coalizione nel corso di una riunione a Istanbul. Nel lungo comunicato, rilanciato da fonti irachene e pervenuto all’Agenzia Fides, i rappresentanti assiri e siriaci parlano di “emarginazione e esclusione deliberata” mirante a espellere dalle scelte operative una componente “che ha dato molto alla rivoluzione siriana”. 
Dopo due giorni di discussione a Istanbul, la Coalizione ha deciso di aderire alla Conferenza di pace “Ginevra 2” sponsorizzata da Russia e Stati Uniti. Nonostante i riconoscimenti ottenuti in seno alla comunità internazionale, la National Coalition e l’Esercito Libero Siriano ad essa collegato appaiono sempre più marginalizzati nella lotta contro Assad, ormai egemonizzata da fazioni islamiste vicine a al-Quaeda e sponsorizzate dai Paesi del Golfo. Le sigle cristiane assire e siriache come la Assyrian Demcratic Organization (ADO) rappresentano una componente esigua in seno alla Syrian National Coalition. (GV) (Agenzia Fides 13/11/2013).

Il testo completo si trova su:


http://www.fides.org/it/news/53976-ASIA_SIRIA_Governo_ad_interim_dell_opposizione_siriana_i_cristiani_esclusi_protestano