Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram

INDONESIA – ( 16 Gennaio )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
INDONESIA

East Java, sei scuole cattoliche a rischio chiusura: non insegnano l’islam

di Mathias Hariyadi

Le autorità minacciano: “Senza corsi di religione musulmana, il 19 gennaio chiudete”. Ma per prassi e tradizione gli istituti cristiani non sono obbligati a organizzare seminari e letture del Corano. Bocche cucite fra i dirigenti scolastici, per la “sensibilità” della materia.

Jakarta (AsiaNews) – Le autorità di Blitar, città della provincia di East Java, minacciano di chiudere sei scuole cattoliche se “entro il 19 gennaio” non provvederanno ad allestire corsi di religione islamica e lettura del Corano per gli studenti musulmani. I vertici dell’amministrazione locale prendono spunto dalla normativa regionale 8/2012, in base alla quale tutti gli alunni di fede musulmana in Indonesia devono poter ricevere l’insegnamento dell’islam in classe. Un provvedimento che, al momento dell’emanazione, ha tratto spunto dalla Legge sull’educazione nazionale 55/2007, nel settore specifico che regolamenta la materia religiosa.

Le sei scuole cattoliche di Blitar a rischio chiusura sono: il Catholic Diponegoro High School, la Catholic Vocational Training High School, la Saint Mary KG, la Saint Mary Elementary School, lo Yos Sudarso Catholic Elementary e lo Yos Sudarso Catholic Junior High School. Esse hanno ricevuto l’ingiunzione dell’amministrazione comunale negli ultimi giorni del 2012; tuttavia, finora i dirigenti scolastici non hanno voluto ottemperare al provvedimento che scade il 19 gennaio, come conferma il commissario capo del dipartimento locale del ministero degli Affari religiosi.

Finora nessuno dei dirigenti scolastici ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali in merito alla vicenda, perché la materia è “sensibile” e prima di prendere una posizione sono previsti incontri specifici con la leadership cattolica. Fonti interne agli istituti ricordano però che il curriculum di insegnamento è da lungo tempo riconosciuto come valido e “accettato senza alcuna lamentela” anche da parte degli stessi studenti musulmani e delle loro famiglie. E mai nessuno, finora, si è “lamentato per questioni di carattere religioso”.

In realtà, secondo una prassi consolidata da decenni, in Indonesia le scuole private cattoliche e cristiane non sono obbligate a organizzare corsi di religione islamica e momenti di lettura del Corano, come avviene nelle scuole statali. Di contro, esse provvedono a fornire seminari e lezioni sulla religione cristiana e sul catechismo. Gli studenti musulmani che frequentano gli istituti, invece, ricevono gli insegnamento previsti dall’islam durante appositi corsi, promossi dalla comunità islamica di appartenenza.

 

Il testo completo si trova su:

http://www.asianews.it/notizie-it/East-Java,-sei-scuole-cattoliche-a-rischio-chiusura:-non-insegnano-l’islam-26877.html