Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Centro
Federico Peirone

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
12 Dicembre 2013

SIRIA – ( 12 Dicembre )

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Nuova strage di civili in Siria. Washington e Londra sospendono l’invio ai ribelli di “aiuti non letali”



Washington e Londra sospendono l’invio ai ribelli nel nord della Siria di “aiuti non letali”, vale a dire materiale logistico, dopo che una postazione in mano ai ribelli dell’Esercito libero siriano è stata conquistata dai miliziani qaedisti. L’annuncio arriva nel giorno in cui viene diffusa la notizia di una nuova strage di civili, per lo più donne, anziani e bambini, abitanti di Nebek, un villaggio solidale con la rivolta anti-regime, a nord di Damasco. Il servizio è di Salvatore Sabatino:RealAudioMP3

E’ stata una sorta di punizione collettiva, quella che si è consumata a Nebek. Il villaggio da tre settimane era sotto il fuoco incrociato di lealisti e ribelli. Fino a lunedì, quando l’esercito di Assad ha terminato l’opera di “bonifica” della cittadina lungo l’autostrada tra Damasco e Homs, dai “terroristi”, termine usato per indicare il composito fronte dei ribelli. Dichiarazione che preoccupa, e non poco, per la portata della strage, che potrebbe essere enorme. Testimoni sul posto parlano di decine di civili trucidati a sangue freddo e di case saccheggiate completamente. Una giornata, quella di ieri, contrassegnata anche dalla decisione di Stati Uniti e Gran Bretagna di sospendere l’invio di aiuti non letali – sospensione che non riguarda gli aiuti umanitari, come ha tenuto a sottolineare in serata la Casa Bianca. Decisione presa sull’onda della preoccupazione per l’affermarsi dei miliziani qaedisti che nei giorni scorsi hanno strappato una postazione, a uno dei valichi di confine con la Turchia, in mano all’Esercito libero siriano, uno dei gruppi di ribelli che, almeno nominalmente, sono sostenuti dall’Occidente.

Testo proveniente dalla pagina

 
http://it.radiovaticana.va/news/2013/12/12/nuova_strage_di_civili_in_siria._washington_e_londra_sospendono/it1-754954

del sito Radio Vaticana